• Pubblicata il
  • Autore: Tony
  • Pubblicata il
  • Autore: Tony

La zingara - Como Trasgressiva

erano passati sei mesi che una zingara volle leggermi il destino , che io avevo, nella mia mano................. Mi guardò, a lungo e non sapeva cosa dirmi, e meravigliata mi sussurrò:" Tu sei femmina, più femmina di me................ prenditi un maschio e vedrai sarai contenta di avere una amante anche tu."
Era maledettamente vero........... il mio corpo smaniava e reclamava un bell'uccello, voleva essere donna e trattata da femmina.
Non le risposi ma il mio rossore al viso le confermo che aveva visto giusto nella mia mano.
Sorrise e sussurò: " Dai datti una mossa e fai capire al maschio che lo vuoi..........
Vedrai nn avrai alcuna difficoltà ad essere te stessa!"
Ma non riuiscivo a far tacerei miei puerili scrupoli e la mia educazione da maschio.
Ma da solo mi masturbavo e pensavo che come una donna e che stessi masturbando un maschio. Fino al giorno in cui, dopo, pensando di essere una donna essermi masturbato ben bene, ho ceduto. Sono andato/a ad un cinema a luci rosse e li nel vedere un maschio che si lasciare sfondare il culo smaniai sulla sedia.
Mi sembri sola e che ne hai voglia, è vero?
sento dirmi.
Mi sono voltata ed ho visto un bel maschio sorridente e molto sicuro di sè. Ero turbata e mi tremavano le gambe, ho risposto vagamente si. Non mi sentivo tanto bene, mi sentivo molto strana ma felice un maschio che mi parlava al femminile......
Mormorai: " Non sono mai stata con un maschio non sò cosa e come fare.........!"
" Sul serio non sai come un maschio và accontentato?" chiese meravigliato ma nello stesso tempo molto contento e continuo: " vedo che io però ti piacio non è vero? Dimmi verresti da me? Sai non abito lontano e li starai più comodA"
Mi pareva molto carino e visto le mie sane fantasticherie e le mie voglie nascoste non potei non accettare.
Camminando, al suo fianco mi teneva per la vita, ho saputo che era un'avvocato e che mi trovava molto bella e candida come una bella pecorella. Questo complimento mi ha fatto molto piacere ed arrossire molto, come una fanciulla, violentemente.
Giunti, a casa sua, mi ha fatta sedere e mi ha offerto da bere. Ho bevuto in un sorso solo per farmi coraggio. Lui stava davanti a me sicuro, spogliandomi con gli occhi.
Non sò cosa mi prese ma posai la mano sulla sua patta. Ha fischiato di ammirazione e disse:"Hai un temperamento di fuoco mia bella verginella...............Sento che faremo scintelle noi due!" E si leccò le labbra vogliosamente.
Mi ha presoa per mano e mi ha portato in camera: Da quel momento, ho capito che ero sua ed ero eccitassima. Finalmente avrei conosciuto il grande brivido, che ogni donna sente,sentire il corpo di un maschio su di se, non rifiutarsi mai a lui, e godere sul serio un bel cazzo.
Mi ha spogliato lui, lentamente, coprendomi di baci e sussurrandomi di non aver paura:" sai nessuna è mai morta alla sua prima volta .............. Non temere amore!"; era dolce e paziente. Uno dopo l'altro, i miei indumenti, sono finiti sulla sedia, mi ha lasciata nuda. Poi mi ha sollevata tra le sue braccia e mi ha deposita sul letto. Mi ha detto con gentilizza: " adesso mi spoglio anch'io non tremare ti piacerà essere mia!"
Per me ra la prima volta e nel vederlo prendere un preservativo ero soppresa. Se ne accorto e mi ha mormorato: " Sai e per te anche se sono sano ma tu nn lo sai ma vorrei non adoperarlo, visto che non hai mai scopato con nessuno, mi piacerebbe che ci fosse molta fiducia fra noi due e potremmo scopare senza preservativo, sai è da molto che vorrei farmelo succhiare a fondo e di schizzare lo sperma in bocca alla mia donna."
Dissi di si e mi sono trovata il suo bel cazzo grosso in bocca. Ci entrava bene, seriamente, solo il glandee lo masturbavo succhiandolo, e qundo e venuto, ho aspirato golosamente e ricevuto tutto lo sperma in bocca. Oddio. oh! Che buono mi è da subito piaciuto quel celestiale sapore.
Era molto contento e mi disse di chiamarsi Gianni e mi chiese e tu come ti chiami? o meglio come vuoi essere chiamata da femmina?
"Elvia!" Esclamai
" Ok Elvia è un piacere conoscerti e spero che mi vorrai ancora............... Anzi ora devo scoparti e farti donna sul serio!" esclamo deciso e consapevole mi non mi sarei rifiutata.
Nel dirmi questo mi ha messo a pancia sotto e fatto allargare le gambee si è sdraiato su di me puntandomi il cazzo sul vergine buchino mi mormorò: " Elvia, amore mio, devi soffrire un pochino............ sai tutte soffrono la loro prima volta e tu sei donna come tutte........... vedrai che ti piacerà da subito." Ne dirmi, gianni, questo è entrsto deciso ma lentamente in me, ho sentito un forte dolore e di venir spaccata in due ma tenni forte e non urlai. Poi quasi subito ho sentito bene la la sua grossa e bell mazza riempirmi tutta. Che bello...... mi sentivo ben ricolma da quel CAZZO bello duro. Si è incollato a me e ha cominciato a muoversi.
Ah, che bello! Ah, si, la zingara aveva ragione, niente di meglio di un amschio ben dotato e molto virile!
Ho sentito aumentare il piacer, non pensavo che fosse così bello, poi ho molto goduto rumorosamente. Gianni mi scopava divinamente senza tregua, e ha resistito a lungo prima di esplodcre nel mio ventre.
Mormorai estasiata: " Come mi piaceeee!"
"Sai Elvia, sei una Bella porcona e ho proprio voglia di tenerti come mia femmina, se però soddisfi tutti i miei desideri perchè sono molto vizioso..........."
" Come oserei rifiutarmi a te!" Esclamai.
Era molto contento della mia rosposta ed ha preteso che io mi femminilizzassi e che lavorossi come sua segrataria nel suo studio.
Oramai è molto tempo che io sono la convivente di Gianni e che io sono molto felice di essere la sua femmina.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!
24/12/2007 20:45

Fonzo 'o peretaro

cara Elvia se vuoi un uomo vero vieni da me che ti do una bella mazza da baseball nella tua figa fragida. Per te ivana50 c'è una bella sorpresa fammi sapere ed io ti dirò

23/12/2007 17:46

ivana50

Mia cara Elvia è un racconto bellissimo, molto poetico, ti auguro di vivere 100 anni col tuo uomo, e un pò ti invidio, auguri sinceri.

14/08/2008 17:02

Alice

cara Elvia è un racconto stupendo lo adoro!Avete deciso se vi sposate o no?Sarebbe bellissimo ke coppia perfetta proprio come me e rudy!!!!!!!Ciao e ancora tanti compliment!!

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati